Direzione regionale Musei nazionali Toscana

Archivio Fotografico e Archivio Storico del MAN-Firenze

Archivio Fotografico Archeologico
Responsabile: Claudia Noferi
Via della Pergola 65 – 50121 Firenze
Tel. +39 055 2357749 / +39 055 2357767 / +39 055 2357715
drm-tos.fotografico.maf@cultura.gov.it

L’Archivio è aperto per la consultazione esclusivamente su appuntamento da richiedere via mail a drm-tos.fotografico.maf@cultura.gov.it o claudia.noferi@cultura.gov.it. Anche le immagini possono essere richieste scrivendo agli indirizzi indicati sopra.

Indicazioni per la consultazione
• Nella richiesta dovrà essere specificato dettagliatamente l’oggetto della ricerca, in modo da consentire l’individuazione dei materiali archivistici da selezionare per la consultazione.

L’archivio possiede le immagini degli oggetti di tutti i Musei Archeologici, anche non statali, e di tutte le aree archeologiche della Toscana, in particolare di:

1. materiali archeologici depositati nei musei statali e non della Toscana
2. collezioni private
3. scavi e interventi di restauro archeologico in Toscana
4. digitalizzazioni di stampe, volumi, album di fotografie storiche
5. materiale prodotto e acquisito da terzi.

Sono conservati oltre seicentomila negativi in bianco e nero, in parte su lastra di vetro (oltre 25.000) e in parte su pellicola. Le numerosissime lastre in vetro risalgono agli inizi del secolo scorso e costituiscono una documentazione insostituibile di reperti e scavi archeologici, talvolta non più riscontrabile e aggiornabile. Le diapositive a colori sono 105.816, mentre le immagini digitali archiviate ad oggi sono oltre 66.000, ovviamente in continuo incremento. Anche la digitalizzazione dei negativi in bianco e nero e delle diapositive è in continuo avanzamento.

Nell’archivio si conservano inoltre album e fotografie storiche che risalgono alle missioni archeologiche fiorentine all’estero della prima metà del secolo scorso.

Le nuove riprese e il lavoro progressivo di digitalizzazione del materiale fotografico conservato nell’archivio viene via via inserito in un database, disponibile per la consultazione.


 

Archivio storico del Museo Archeologico Nazionale di Firenze

Responsabile: Barbara Arbeid
barbara.arbeid@cultura.gov.it
Via della Pergola, 65   50121 Firenze
Tel. +39 055 2357722 / +39 055 2357721
drm-tos.archivio.maf@cultura.gov.it

 

Per informazioni:

Archivio documenti:
Barbara Arbeid
barbara.arbeid@cultura.gov.it

Archivio disegni:
Barbara Arbeid
barbara.arbeid@cultura.gov.it
Michele Bueno (Soprintendenza ABAP per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato)
michele.bueno@cultura.gov.it

L’Archivio è aperto per la consultazione un solo giorno a settimana esclusivamente su appuntamento da richiedere via mail a drm-tos.archivio.maf@cultura.gov.it o barbara.arbeid@cultura.gov.it

L’Archivio del Museo Archeologico Nazionale di Firenze comprende l’Archivio storico dell’Ex Soprintendenza Archeologia della Toscana, con gli atti amministrativi relativi ai musei nazionali della Toscana, alle scoperte e alle ricerche archeologiche nel territorio regionale, nonché i vincoli e le notifiche relative ai beni culturali mobili e immobili. Il materiale documentario conservato, che copre un ampio arco cronologico (1872-2016), è il risultato dell’attività di più soggetti produttori che si sono avvicendati nel corso del tempo: il Regio Museo Egizio, il Regio Museo Archeologico, la Soprintendenza alle Antichità d’Etruria e la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, poi Soprintendenza Archeologia della Toscana. L’Archivio conserva anche alcuni fondi speciali, prodotti da studiosi o istituzioni, tra i quali si segnalano il fondo Arcangelo Michele Migliarini, il fondo Guglielmo Maetzke e il fondo Clelia Laviosa, per l’archeologia non solo toscana. A seguito della soppressione della Soprintendenza Archeologia della Toscana, nel luglio 2016, l’Archivio non è più soggetto ad accrescimento.
I documenti più antichi (anni 1872-1924; per gli anni 1925-1960, solo la posizione 9 Scavi e scoperte archeologiche nelle province) sono stati interessati da un progetto di digitalizzazione e disponibili per la consultazione.

L’Archivio dei disegni conserva i documenti, realizzati a partire dalla fine dell’Ottocento, nell’ambito dell’attività di tutela della Soprintendenza. Contiene principalmente la documentazione grafica relativa agli scavi condotti nella Regione Toscana e quella di reperti mobili appartenenti a collezioni storiche e provenienti da scavi. Carattere peculiare dell’Archivio Disegni è l’eterogeneità del materiale conservato, in ragione delle diverse tecniche d’esecuzione, dei molteplici supporti e tipi di formato utilizzati e della presenza, a corredo di alcuni disegni, di relazioni manoscritte, appunti e fotografie. Nell’Inventario disegni delle strutture, sono registrati oltre 8000 disegni, a conferma dell’attività incessante di documentazione.
Il materiale più antico è costituito dal fondo Corinto Corinti, preziosa documentazione degli scavi e delle demolizioni nel centro di Firenze negli anni Novanta dell’Ottocento.

 

<– torna a Museo Archeologico Nazionale di Firenze